Notizie flash
IL 27 LUGLIO MANIFESTAZIONE POPOLARE ORE 19 IN VIA CARDUCCI

BASTA ACCOGLIERE PROFUGHI A UDINE E NO AI DOPPI TAVOLI DI STEFANO SALME'

C'è una ragione se la sinistra udinese non si era ribellata alla nomina della moglie di Stefano Salmè alla vice presidenza di Arriva Udine...  Intitolare una via a Shimpei Tominaga, morto dopo quattro giorni, a causa dell’aggressione subita in un locale del centro di Udine. La proposta era arrivata dal consigliere comunale di Liberi Elettori-Io Amo Udine, Stefano Salmé. Il presidente del gruppo consiliare, però, non si limita a quello e propone una ricetta per la sicurezza diversa dai provvedimenti presi dalla giunta De Toni: "La situazione di insicurezza in cui versa la città è il prodotto di decenni di demagogia sul fronte dell’immigrazione". Per quanto invece riguarda le competenze dell’amministrazione comunale, Salmé chiede l’adozione di misure necessarie e giuste: istituire un fondo ad hoc per aiutare gli esercizi commerciali ad assumere personale di sicurezza nei fine settimana. "Venga previsto, almeno nei fine settimana, un turno notturno della nostra Polizia Locale, attingendo dallo straordinario programmato in orario notturno. Se la Legge Regionale impedisce questo, si agisca su Trieste per una deroga che consenta alla Capitale del Friuli di agire in autonomia. Si preveda, per la città di Udine, un numero chiuso per richiedenti asilo e minori stranieri non accompagnati, proporzionato al numero di abitanti e all’organico di Polizia della Questura di Udine". Eppure, l'anno scorso, Stefano Salmè ha partecipato, in via Roma, assieme all'ideatore della Festa Mondo in Borgo Stazione, Marco Orioles, al sindacalista senegalese Baila Kane e all'africano Ambrogio (vedi foto) alla presentazione di un libro sull'integrazione intitolato "Il mio vicino è Bangla". Secondo l'Associazione #RIPRENDIAMOCIUDINE via Roma e via Leopardi devono tornare il quartiere esclusivo di 30 anni fa, quando si chiamava Quartiere delle Magnolie, e smettere di essere, come lo definiscono gli stessi immigrati residenti, una Casbah. Confermata la manifestazione del 27 Luglio in Via Carducci.

Video