Notizie flash
IL 27 LUGLIO MANIFESTAZIONE POPOLARE ORE 19 IN VIA CARDUCCI

VENANZI E ANTONINI I PRIMI CLIENTI DEL NUOVO CHIOSCO DI BIRRA ANTICONFCOMMERCIO

Nell'ordinanza comunale si vieta su tutto il territorio comunale di Udine la vendita (per asporto) di bevande alcoliche e superalcoliche da parte degli esercizi pubblici, commerciali e artigianali dalle ore 21, (anticipato alle 18 per Borgo Stazione), alle ore 8 del giorno successivo. "Solo alcuni giorni fa in risposta alla polemica sollevata da Confcommercio contro l'ordinanza proibitiva, Tony Scalzo ha dichiarato: "Noi partiamo da questo presupposto: Durante il comitato per l'ordine e la sicurezza ci è stato richiesto di fare un'ordinanza per limitare il consumo di alcol. Sono stati gli stessi autori del fatto a dichiarare di essere stati annebbiati dalle bevande alcoliche e non possiamo rimanere indifferenti", ha proseguito De Toni. "Dire che non c'è connessione tra alcol e risse è irricevibile, come affermazione. Oltretutto abbiamo diverse segnalazioni che più di qualcuno somministrava al di fuori degli orari consentiti a livello nazionale". Così oggi nella Ztl più criticata di Italia, in piazza XX Settembre, desertificata da una giunta priva di buon senso, ha aperto, senza il ricorso ad alcuna gara o bando pubblico, il chiosco di birre e cocktail della Idea Srl; come si può vedere dall'immagine (vedi foto) i primi bevitori di birra sono stati proprio il vice sindaco Alessandro Venanzi e l'addetto alle pubbliche relazioni (incarico piuttosto anomalo) del gabinetto del Sindaco, Antonini. Chi dirà ai tanti minori profughi non accompagnati di non bere troppa birra al chiosco?

Video