Notizie flash
VENERDI' 5 LUGLIO ORE 19 ROBERTO FIORE A UDINE

IL CANDIDATO POZZO GESTISCE PRIVATAMENTE IL PROBLEMA PASSONS E RASSICURA DI POTER BYPASSARE LA PREFETTURA

Alcuni giorni fa, in piena campagna elettorale, il sindaco e candidato sindaco Andrea Pozzo, ha incontrato riservatamente senza fare entrare nessun altro candidato avversario, un'ampia delegazione di residenti a Passons. Riportiamo qui di seguito uno stralcio del suo lungo monologo: "In questo momento non parla il candidato sindaco, non parla un esponente politico di una forza politica, ma parla il sindaco in carica. Non faccio un ragionamento di ordine politico ma siccome siete interessati ad una precisa zona, quella di Passons, particolarmente attenzionata, faccio due considerazioni per rassicurarmi su quanto di dice in un periodo di campagna elettorale in cui tutti parlano. Adesso c'è una situazione a rischio del territorio perchè una struttura acquistata da alcuni e presa in affitto da altri, questi altri sappiamo si sono mossi tramite autorizzazioni prefettizie per ospitare persone in questa realtà...La questione è molto seria perchè la società che ha preso in affitto l'immobile e ha chiesto l'autorizzazione è la società Aedis che conosciamo per il tragico incendio che ha causato la morte di un ragazzo ed è una società che ha diverse strutture sul territorio che si occupano ospitare minoro stranieri non accompagnati. Quindi mi sono trovato improvvisamente questo problema perchè ha fatto tutto la prefettura che poi ci ha informato. Per affrontare in modo efficace questo rischio di compromettere la tranquillità della zona, cosa abbiamo fatto? Nei prossimi giorni verrete a sapere mi sono opposto a fare un centro di accoglienza di profughi vicino al Parco Azzurro. Nell'accordo quella realtà darebbe ospitalità ai minori non accompagnati ma ho voluto che come destinazione d'uso accolga donne perseguitate e a rischio di vita che dovranno essere accolte in riservatezza totale affinchè non vengano rintracciate dai carnefici. Una collaborazione con altre regioni di Italia. Vi chiedo di tenerlo per voi e di non fare fughe di notizie. E' un accordo con la proprietà che bypassa la prefettura. La Procura della Repubblica segue le problematiche delle donne. E' in atto una convenzione dell'Aedis con l'Umbria con il conseguente cambio di destinazione di uso. Il privato verrà ad un accordo con me se chiudiamo questo patto. Se loro accettano il cambio da minori a donne sono felice". Tuttavia ad un certo punto dal pubblico si sono alzati alcuni cittadini e hanno chiesto al sindaco Pozzo se era a corrente di chi fossero i proprietari dell'immobile di Passons dato in affitto; sconcertante la risposta...(continua)

Video