Notizie flash
LUNEDI' 3 GIUGNO ORE 21 A UDINE CENA E VIDEO COLLEGAMENTO SKYPE CON ROBERTO VANNACCI

SAN GIORGIO: FEDRIGA NON ACCETTA IL CONFRONTO, BORDIN ACCUSATO DI DOPPIOGIOCHISMO

Intelligenza vivace e parlantina spigliata, Aldevis Tibaldi, conosciutissimo nella Bassa Friulana per le sue battaglie nel Comitato del Friuli Rurale è stato prima di tutto un viaggiatore. Parla quattro lingue, affascina con storie di paesi lontani. Anni e anni di viaggi, un lungo soggiorno a Roma e poi il ritorno in Friuli, a Porpetto per amore della famiglia e della terra. Oggi è lui a trattare per lo stop dell'acciaieria Ucraina, progetto portato avanti fino adesso dall'assessore regionale alle attività produttive, Sergio Emidio Bini. Dal microfono comunica testualmente al popolo della bassa arrivato a manifestare fuori dal luogo dell'incontro elettorale organizzato da Mauro Bordin con il governatore Massimiliano Fedriga: "Per ragioni di sicurezza entreremo accanto a lui in sei o sette, fra cui vorrei delle signore; una è già individuata. Cercate di avere pazienza, queste sono le regole concesse e quindi state tranquillamente qui fuori a ascoltare. Avremo i microfoni accesi e quindi sentirete tutto. Se avete delle obiezioni ditemele". Tibaldi non riesce a trattare pubblicamente con il governatore Fedriga che invece preferisce riceverlo in cima alla collinetta del Circolo della Canoa dove c'è anche Mauro Bordin. Fra i due la tensione sale e Tibaldi rinfaccia a Mauro Bordin un doppiogiochismo nel dire di essere contrario all'acciaieria in privato e di tacere pubblicamente; questo è quanto accaduto anche nella giornata di ieri a Marano. Alla fine il confronto fra i vertici regionali e la popolazione salta; di sociale non resta più nulla neppure alla destra.

Video